Del Drago d’Oriente

Share Button

Mi giunse all’inizio come semplice voce,
di un guerriero orientale di grande talento,
ma ad oggi è leggenda che corre veloce
di bocca in bocca al pari del vento.

Come può avere cotanta fama?
Sarà dono di un bardo assai generoso?
Ma dopo aver visto in azion quella lama
contraddir quelle voci or più non oso.

Egli appare indifeso, tranquilla espressione,
come limpido fiume in cui lent acqua scorre,
poi si tramuta ratto in tifone
a cui nessun uomo arresto può porre.

Persino il Corvo ha duellato con lui,
volea la leggenda tentar di smentire,
ma non vè stato modo di colpire costui,
credo solo gli Dei lo potrebbon ferire.

Quando alla fine si è portato all’attacco,
segnata mi è parsa dell’alfiere la sorte,
in soli due scambi gli ha dato scacco
scegliendo per lui tra la vita o la morte.

Ordunque sia lode al campione assoluto,
costui che tuttoggi risulta imbattuto,
leggenda vivente tra i maestri di spada,
Haku Sushimada il Dragone di Giada.

Share Button

Commenti

commenti

Lascia una risposta!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.