Dubbi

Share Button
Tu che la salvezza vai cercando
In lungo e in largo in ogni loco
La tua anima ti stai dannando
Stai scherzando con un crudele gioco
Di dolore il tuo cuore sta scoppiando
Della tua felicità è rimasto ben poco
Eppur continui e prosegui andando
Per l’angusta strada del freddo fuoco

Tu che la gioia avevi trovato
Con un soffio di vento è volata via
Dalla tua patria ti hanno cacciato
Versando amare lacrime nella scia
Quella donna che hai tanto amato
Non è rimasta ne santa ne pia
Tranquillo lei non ti ha abbandonato
Ma in futuro sarà tua oppure mia?

Ditemi voi stelle che cosa devo fare…m i ritrovo in un vicolo cieco…Se lei è diventata veramente un’assassina dei longini come posso io, un semplice alemarita, liberarla dalla sua prigionia? E  poi… si troverà ancora a Sathor o l’avranno spedita in una delle contee?Per quanto ne so potrebbe essere persino la guardia del corpo dei Luskan… troppi dubbi… troppe paure… cosa dovrei fare ora con quei bastardi del sole nero dovessero prenderla e ricattarmi? Allora lì cederai…prima che gli potesse succedere ti saresti dannato anima e corpo… Dannazione! Per colpa di quei maledetti incubi ora sanno tutto di me… le mie debolezze… le mie paure…devo trovare un modo per difenderla… ma come?Potrei dire a tutti che attraverso un incantesimo ho scoperto che lei non mi ama più… ma poi come farei a proseguire le ricerche? Se scoprissero che la sto proteggendo dai miei sogni non aspetterebbero due volte per ucciderla… vorrei che finisse tutto.. vorrei tanto che quegli infami sparissero dalla faccia della terra.
Ditemi voi stelle come mi devo comportare… cosa devo fare…dove devo andare…
Stelle voi che mi fate sentire così piccolo, così solo…Eppure un tempo non era così… quando c’era lei… non era co………

Si dice che in tutto il mondo si possano trovare frammenti di quelli che erano le terre del paradiso infranto noto con il nome di Isharur; come una piccola baia dalla fine sabbia rosa e dal mare placido. Tutto sembra essere addormentato li intorno in una quiete quasi soprannaturale, tutto tranne quella coppia di intrusi che infrangevano il silenzio con le loro parole e le loro risate.
I due giovani stavano in un dolce abbraccio distesi su quella spiaggia a guardare la scura volta celeste:
-“Sono belle le stelle amore… non trovi?”
-“Si amore…” stringendosi forte al petto del ragazzo.
-“Che cosa hai tesoro? Ti vedo pensierosa questa sera…”
-“Si.. penso a quanto sia bella questa sera passata con te sotto al chiarore della luna” gli rispose con un dolce sorriso.
-“Mia dolce vita…” facendo passare il suo indice sulle rosse labbra di lei, la ragazza prese l’iniziativa e lo baciò dolcemente più appassionatamente che poteva.
-“Ho bisogno di te mio dolce amore…” continuò il ragazzo per poi baciarla dapprima sulle labbra per poi scendere sul candido collo –“vorrei che questi attimi durassero per sempre… vorrei stare per l’eternità così…”
-“Anche io.. perché l’amore che provo per te non abbia ma una fine…”
-“Mio dolce tesoro.. ti amo…” disse quasi commosso –“a volte mi chiedo come una ragazza stupenda come te abbia un ragazzo come me…”
-“Ti sottovaluti e alcune volte sopravvaluti me come persona” disse lei scuotendo la testa-“ io non sono stupenda e tu sei un ragazzo che forse io non merito… ma ti ho lo stesso!”
-“Non è vero tu sei il mio angelo… la mia fonte di amore… per me sei tutto… per mio padre io sono una nullità… e molti di quelli che mi conoscono credono che io sia un disonore per tutti gli alemariti…” abbassò il capo triste
-“Tuo padre è solo una persona che non si rende conto di che figlio abbia” prendendo il volto del giovane e alzandoglielo.
-“Sei l’unica a dirmi queste cose lo sai?” sorrise lui tristemente.
-“Forse perché sono l’unica che vedo oltre qualsiasi cosa, che cerca di conoscerti nel tuo lato più intimo e nascosto….”
-“E ci sei riuscita…” sorridendogli.
-“Ci ho solo messo voglia e impegno!”rise.
Il ragazzo pose lo sguardo verso gli astri lucenti, i quali rendevano il viso della ragazza più bello che mai irradiato dalla loro luce argentea.
-“Per te …. Vita mia…..” passarono diversi attimi di silenzio prima che il ragazzo proferisse di nuovo –“ sono un angelo… o un demone?”
-“Sei quello che tu vuoi essere.. sei il mio demone e nello stesso tempo il mio angelo.”
-“E ti vado bene così?”
-“Si” la risposta della ragazza fu secca e decisa
-“Perché….” Disse il ragazzo che non capiva
-“La risposta è molto più semplice di quello che credi… perchè ti amo!”
-“Ho solo la grande paura di deluderti…”
La ragazza si avvicinò all’orecchio del ragazzo e incominciò a sussurrargli parole dolci.
-“Ti amo… Esmeralda….”
Lei fece una piccola pernacchia nell’orecchio del ragazzo ed incominciò a ridere, prese poi per le mani il giovane e lo fece alzare e iniziarono a rincorrersi in riva al mare.

Share Button

Commenti

commenti

26 comments

  1. ed ecco il nuovo post del poro bardo triste con una piccola particolarità questo è stato scritto a 4 mani con un’altra persona!;)

  2. Ah… come sono dolci (quasi smielati, ma tanto tanto romantici… e poi il mio era un quasi.) 🙂 Ehi, chi è l’altra persona che ha scritto con il bardo errante?

  3. Ti rivoltiamo come un calzino, noi del Sole Nero, attento a te!!!!

    E comunque, ma quanti anni avevano i due piccioncini a quest’epoca?

  4. tenerezza e complicità… sembra una storia vera… sarà che mi commuovo facilmente ma devo dire che mi ha colpito!

    Ebbravo Dahaluccio allora non ti 6 sempre sbucciato dalle….. e stai lontano dalle mie tende che sono nuove!

  5. lastrina: il poro dahal 15 ed esmeralda 16… lo stesso anno in cui ci lasceremo fino ad ora (vi sembrano giovani? eh beh allora non conoscete bene alemar!;P)
    mastromisha: si sono belle le tue tende.. un ottimo tessuto… però le preferisco tendenti al giallo!;))

  6. ti posso sire solo grazie x aver fatto delle mie stupide idee unite alle tue questa storia……….

  7. Siiii!!!

    Dopo quella acida di Mira ci vogliono i racconti dolci dolci e romantici di Dahal!!!

    Complimentoni, come sono dolciiii!!
    dai su, 15 e 16 anni…sono giovani ma non troppo!! per essere Alemariti, intendo 😉

  8. mastromisha:segreto… sarà esmeralda no?;)
    miralis: a dire il vero non era per stemperare ma era per proseguire l’argometo che avevi iniziato tu con l’argomento precedente! (o cacchio questo non lo dovevo dire!)

  9. Il lento ma inesorabile capo Frank approva. Augh. Mi hai commosso sul serio. E visto che questo incrina la mia figura di uomo duro, mi vedo costretto ad amputarti le gambe. Ri-augh.

  10. A parte il fatto che non ho capito niente degli ultimi sei commenti circa… chi è codesto anonimo che rimane nell’ombra e rimirare te che ti prendi tutto il merito dei vostri parti?
    Guarda che se non me lo dici non ti accolgo più a casa mia quando fai chiodo, bardo del malaugurio!!!

  11. non voglio tutto il merito perchè non è opera mia visto che l’ho detto fin dall’inizio! se volevo prendermi tutto il merito non avrei citato l’anonima! non credi?? 😉 cmq non è giusto ricattarre così! e poi l’ho già detto chi è questo anonimo! é esmeralda!

  12. Dahal: Sì sì, va bene, come no…
    Ceeeeeeerto… Esmeralda, ovvio… :PPP
    E comunque dovevi scriverlo fin dalla primissima uscita che il merito è anche di un’altra persona… a lettere CUBITALI e inequivocabili… tanto più visto che si tratta della famigerata Esmeralda!!!
    E, ovviamente, le mie non sono minacce… ricorda che ho il tuo numero di casa… potrei fare una telefonatina a Rochan (come si scriverà?), la prossima volta…

    x Esmeralda: e non fai poco a dar retta a un elemento del genere… altro che idee, gli avrei dato… semmai cazzotti! così magari si metteva a studiare…

  13. è roshan! cmq credevo che fosse implicito nel fatto che fosse stato scritto a 4 mani questo post(non che mi erano cresciute due mani aggiuntive!);P

  14. Mignottone, tu hai una musa ispiratrice, ed è come se scrivesse anche lei fin dall’inizio della storia!!! Ma hai atteso solo adesso a dircelo!!!
    Massì, ti perdono.

  15. la musa ispiratrice l’ho avuta per otto mesi a questa parte è che ora ci siamo divertiti a scrivere una storia assieme! dove io facevo dahal e lei esmeralda;)))

  16. …e, sottolineo, hai sempre fatto di tutto per tenercela nascosta… chissà come mai…
    Manco fossimo un branco di squali cattivi e famelici… :PPPP

  17. Questa identità segreta è solo la persona ke cerca di rendere le giornate al vostro dahal un pò più piacevoli ke non si vuole far conoscere…….

  18. Vabbeh, finché rimarrà ignota noi continueremo a tartassarlo… 😉
    Ma, d’altronde, se mai venisse svelata, per il povero Dahal potrebbe diventare anche peggio 😀

    Ebbene sì, gli squali hanno molto da imparare dagli “amici” di Dahal…

  19. uhuhuhuhh si scopre sempre cose nuove in queste righe…testi 6 finito…hai scatenato la mia curiosità…e quando io divento curioso…bhe…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.