Khamun

Share Button

khamun

 

Di ritorno dal Regio Conclave che di Regio aveva molto, me ne tornavo alla mia amata terra come sempre accompagnato da “mio cugino” … Sir… emm … Lord Yashir, Barone di Khamun.

Già Khamun.

Yashir fu lieto di ospitarmi e a me faceva piacere onorare una delle cittadelle con maggiore gloria della mia famiglia …… una storia che affonda nelle ere antiche.

Ma anche se Raja è stata sconfitta ed Ammon aveva preso una cibernetica batosta non è che mi sentivo tanto a mio agio in quelle buie stanze.

Indiscutibilmente ho dormito in luoghi più inospitali … ma … a forza di rimaner sveglio la notte per una simpatica fiamma infernale (alla MIA finestra oltretutto!!!) ho preferito spostare il mio orologio biologico verso le ore più notturne.

Con me al piano superiore,tra l’archivio del verbo e l’aula delle ere, c’erano sempre lanterne e candele accese.

È vero il buio è un mio alleato contro il nemico ma anche lui potrebbe dire lo stesso.

C’era molto da lavorare ed a me,tutto sommato, faceva piacere esser circondato da archivi e circoli di potere arcano mentre attendevamo novità sulla nostra ricerca in seno al rapporto geometrico/materiale sull’antimagia: una lunga storia.

In questa, per niente lugubre ed infestata atmosfera, non potevano mancare loro: le sentinelle arcane.

Ora, è vero dire che dentro il mio sangue scorre la storia del tragico evento che decimò la mia famiglia ritrasformandone il motto …

… ma è anche vero dire che se sai chi sono io, cosa faccio io, cosa faccio qui, perché sono in questo maledetto luogo ….. cara sentinella passata per “un indagine preliminare per l’istituzione della torre del cacciatore” …. la licenza arcana …. me la puoi chiedere una, due volte!

…. Tre se proprio bevi la quantità di vino che bevo io!

Alla quarta non ti stupire se nella discesa del cornicione delle scali dello strano freddore ti ha come immobilizzato …. scusa avevo lasciato una finestra aperta!

dalmasca

Share Button

Commenti

commenti

Lascia una risposta!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *