Lettere perdute IV

Share Button
Giorno Decimo Quarto della Luna di Neha

Cavolo Maryon!
Non ti sei fatta viva neanche stavolta… e io che pensavo di incontrarti al Krozãn di Ozrevich… comincio seriamente a pensare che non te ne arrivi neanche una delle mie missive… già, ma dato che la speranza è l’ultima a morire, non posso far altro che sedermi qui, all’ombra di quest’albero che rende ancora più preziosa la nostra bella Alemar e scrivere… scrivere che mi mancate tanto, che non ce la faccio più a sopportare quei sathoriani e in particolar modo quell’oca starnazzante ed ottusa di Dalila, che non mi riesce sopportare il peso delle scoperte che sto facendo, che non ce la faccio a smettere di lamentarmi nonostante sappia che non serve a nulla…

Eh… dovevi esserci ad Ozrevich, forse con le tue parole saresti riuscita a convincere quei cani di sathoriani a ridarci ciò che era nostro, forse saresti riuscita a fargli capire che non dovevano scappare di fronte ad O’Connan in persona lasciandoci in sua balia… io invece non sapevo che fare… ma come faccio tutte le volte a mettermi in queste situazioni? Devo avere addosso qualche Fuzuka che si attira i guai… e intanto dentro di me mi divoro dalla rabbia, rabbia perché a Whanel esiste gente così ottusa, rabbia per gli ombrazmrtav che abbiamo incontrato e che ci hanno accusato per ciò che gli e’ accaduto, rabbia perché le nostre azioni non fanno altro che dar man forte ai nostri peggiori nemici…

Stavolta non ce la faccio proprio a tirarmi su di morale… mi sono diretta dal Velik Baba e dalla Kohorta Baba per spiegargli gli avvenimenti accorsi al Krozãn di Ozrevich ma adesso per un paio di lune me ne voglio stare per conto mio: non ce la faccio più a vedere tutte queste ingiustizie per poi venir accusata di essere ingenua e di guardare troppo alle apparenze, avrei proprio voluto vedere come si sarebbero comportati gli assenti al posto mio… ma io ero lì e ho visto morire una Principessa di Macchia e Palude e ho visto morire il Gospodar Dalibor e ho visto morire ingiustamente gli ombrazmrtav perché ci accusavano di ciò che non abbiamo mai fatto… e tutti noi eravamo inermi di fronte a tutto ciò… cosa posso fare per non sentirmi più cosi’?
A causa di un membro del Loto Nero (ma che ci faceva lì?? bah!) persino Galbadia stava per rimetterci la vita! Per fortuna uno dei crepuscolari del nostro gruppo è riuscito a salvarla… fino a quel momento li avevo sempre visti come degli insensibili mercenari che si vendono al migliore degli offerenti, ma nessuno gli aveva offerto nulla per salvare la vita della Magistra, eppure l’hanno fatto… forse li ho giudicati troppo duramente in passato, forse potremmo addirittura riuscire ad essere amici… ho provato a fare il primo passo ma per ora ho raccolto pochi risultati anche perché c’era altro a cui dovevo pensare… chissà! Immagino che neanche tu riusciresti a darmi una risposta a queste domande!

Adesso basta, concludo questa lettere cosi’ smetto di obbligarti a sentire le mie lamentele inutili… e pensare che rileggendola non mi sembra neanche di riconoscermi…

 

l’invincibile Izzie… già…

Share Button

Commenti

commenti

Lascia una risposta!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *