Il figlio- 3

Il risciaquio delle onde, che da sempre le aveva cullato il sonno, le era veramente mancato. Il profumo della salsedine, il vento carico di voci chiassose, l’eterna sensazione di festa imminente; anche questo era Scentiar, per Loupelee. La sua città natale, il luogo che aveva

Il figlio- 2

Konrad ne aveva molto, di fiuto. Quando poi si trattava di sangue, di battaglia, lo sapeva bene quando il momento era prossimo. Ed adesso lo avvertiva, quell’odore intenso e acre di carne marcia, di sudore, l’odore della guerra alle porte che lo attendeva. Quelli che

1 57 58 59 60 61