La prima cerca imposta sul capo del Duca Kaspar Von Hassel è stata richiesta dalle schiere athariane al fine di identificare il veicolo dell’epidemia di Morgigh che ha travolto il borgo di Kabal.

L’Oberstführer ed i suoi fidati gregari hano così scoperto l’esistenza di alcune fonti contaminate dal morbo presso la zona, rese in seguito individuabili tramite un legno in grado di galleggiare solo sull’acqua salata: tale era infatti la  caratteristica assunta dalle falde infette e l’impiego di questo stratagemma ha permesso così il perseguimento di importanti risultati.

Parallelamente, la corte della Torre è venuta a conoscenza di una sessione straordinaria del governo thersiano, istituita presso Schlagenturm al fine di approvare un editto volto a consentire la formazione di schiere paramilitari mercenarie presso i feudi della Torre: inutile dire come tale manovra suonasse alquanto sospetta, in quanto opportunamente posta in essere proprio in assenza del Duca.

Grazie all’ausilio guadagnato con un Ministro della Gilda dei Collegi Arcani, la delegazione di Thersa è riuscita a far giungere in extremis il veto opposto al provvedimento espresso dal Duca, riuscendo ad evitare stravolgimenti di dubbia natura durante queste lune di transizione.