Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

GARDAN - La cernita delle uova
Stampa
Categoria: Voci dal Ducato
Visite: 566

  Alla chiamata d’arme entro le assolate terre del Leone, ha risposto anche un gruppo di dissidenti sciamani originari di Gradan. I loro intenti, tuttavia, erano ben lontani dalla collaborazione interducale, poiché il loro unico scopo entro Ala-Zambak si è rivelato quello di recuperare le uova di una rara stirpe di insetti noti come “re delle sabbie”.

 

  La delegazione dell’Orsa, di concerto con gli alleati dell’Orifiamma tutti, ha potuto così apprendere come il recupero di tali uova fosse verosimilmente coinvolto nell’ambito della creazione di un nuovo Primordio: ciò ha dunque portato i figli dell’Orsa a smantellare tale complotto, fermando gli sciamani prima che questi fossero in grado di portare via le uova raccolte entro i boschi di Alan-Zambak.

 

  Tale solerzia si sarebbe tradotta in un successo pieno per la corte di Gardan, se non fosse per il misterioso intervento degli adepti del Dogma nel feudo, i quali sono riusciti ad ottenere una delle uova di “re delle sabbie”, furto intrapreso mediante un marchingegno occultato a ridosso di una delle tane degli insetti.