Prologo 2022 – “RADICI”


Vi siete ripresi dal Campomagno? Speriamo di sì! Perché all’orizzonte già fa capolino un nuovo capitolo della nuova Cronaca GRV “Ultimo Miglio”!

Prologo 2022

COS’È IL PROLOGO

  • Il “Prologo” è un evento di gioco di ruolo dal vivo (GRV o LARP) inscenato nell’originale ambientazione fantasy dell’associazione “Le Terre degli Angeli” (Whanel). Un nuovo capitolo della vicenda è appena principiato presso i remoti scorci della Scacchiera e le prodi Masnade recano i propri gregari presso una delle Caselle che giacciono inesplorate. Qui le singolari schiere formate dai “rifiuti del mondo” affronteranno ignoti perigli, foschi misteri e perseguiranno ambiziosi obiettivi.
  • L’evento si terrà dal pomeriggio di sabato 30 Aprile fino alla tarda mattina di domenica 1 Maggio. Nel corso della sessione i partecipanti saranno accolti in una struttura dotata di alloggi e servizi e l’associazione provvederà alla preparazione del vitto.
  • Le aree di gioco comprenderanno il complesso rurale di Cutrina (Soci – AR, Coordinate: 43.749975, 11.811784), uno dei più suggestivi scorci che si stagliano nelle ampie vallate del Casentino.

Come iscriversi

Ogni partecipante potrà iscriversi all’evento esclusivamente facendo quanto segue:

1. Scaricando e leggendo con attenzione la documentazione completa dell’evento che trovate qui:

Download “Prologo 2022” Prologo_2022-1.pdf – Scaricato 24 volte – 942 KB

2. Registrandosi sull’Anthologon (se non l’ha ancora fatto) e compilando accuratamente l’iscrizione all’evento.

ATTENZIONE! Per motivi organizzativi dobbiamo chiedervi di creare SEMPRE il vostro PG (inserendo le informazioni minime richieste, es. il nome) PRIMA di iscrivervi all’evento. In questo modo per lo staff sarà più semplice gestire le iscrizioni e rendere la vostra esperienza di gioco più piacevole e la nostra organizzazione più efficiente 🙂 (E se avete dubbi, consultate la guida!)

Iscrizione alla sessione

La partecipazione è riservata a tutti i soci Arci Toscana in regola con il tesseramento per l’anno sociale corrente.

La quota totale comprende pernottamento per la sera di sabato, vitto, copertura assicurativa e partecipazione alle attività di gioco. Di seguito sono riassunte le quote in base alla veste di partecipazione e fascia d’iscrizione:

QUOTA ORDINARIA

  • Fino a Domenica 3 Aprile (compresa): 40 euro
  • Da Lunedì 4 Aprile a Domenica 24 Aprile (compresa): 45 euro
  • Da Lunedì 25 Aprile a Venerdì 29 Aprile: 55 euro

QUOTA PER PNG VOLONTARI*

  • 20 euro

(*) Per PNG volontario s’intende esclusivamente chi si iscrive sin dall’inizio in questa veste per tutte le giornate di gioco e non comprende pertanto chi dovesse essere chiamato come PNG per effetto della coscrizione.

DISDETTE

È possibile ritirare la propria iscrizione entro e non oltre la seconda fase (24 Aprile): in quel caso la quota versata sarà restituita per intero. Qualora l’iscrizione sia ritirata successivamente, la quota versata sarà restituita solo per metà.

Raggiungere l’evento

L’arrivo dei partecipanti presso la sede dell’evento è previsto dalle ore 12 alle 15 di sabato 30 Aprile. I partecipanti sono pregati di rispettare questi orari per consentire un rapido svolgimento dell’attività di accoglienza.

Coordinate: 43.749975, 11.811784
Consigli per raggiungere la sede: se vi spostate tramite autostrada A1: uscite ad AREZZO, imboccate la S.S. 71 in direzione Bibbiena, al bivio del km. 11 dopo Bibbiena prendere la strada provinciale per Camaldoli fino a Soci, quindi proseguire in direzione Badia Prataglia, Passo dei Mandrioli fino ad incontrare le indicazioni per “La Mausolea”. Vi consigliamo anche di consultare il sito di Camaldoli Ospitalità per qualunque ulteriore dubbio o strada alternativa (ad esempio, il passo della Consuma).

ANTEFATTO

Quinto anno della novella era,

Il solenne Campomagno tenuto presso il Vico di Velathri ha sancito la nascita d’inquietanti insidie e cupi misteri. L’avvento del Cenacolo del Troll: l’insana orda che adora i più temuti esseri della Scacchiera, un tenebroso maleficio scagliato su vivi e defunti, la schiva ombra dei druidi, la scoperta del mistico pozzo di Velathri e la comparsa di un grottesco Bizzarro fanno affiorare un occulto passato che sembra suscitare un morboso interesse in quanti oggi si contendono le sorti della Scacchiera. Al medesimo tempo una nuova generazione di pionieri che raccoglie banditi, esuli e rinnegati provenienti dai tre Reami si affaccia innanzi a questo quadro dalle fosche tinte. Gli eccentrici Altimastri hanno potuto apprezzare le doti di quest’eterogenea compagine e le prodi Masnade hanno trovato forze fresche per rimpinguare i propri ranghi.

Mentre i soli primaverili iniziano a sciogliere i rigori dell’inverno, una nutrita spedizione si fa strada verso una Casella che giace inesplorata da tempo. Qui pare si trovi un insediamento abbandonato, che fu fondato sulle rocce di un’antica necropoli druidica, e le spie degli Altimastri riferiscono di aver avvistato il mostruoso Bizzarro nei suoi dintorni.

Gli emissari delle Masnade porteranno con sé un utile bagaglio fornito dai Vichi ma dovranno altresì dare fondo al proprio talento per affrontare l’arduo cimento… principia così con questa mossa il celebre “gambetto di dama”.