Decisioni

Share Button

Dic 08, 2009

Attorno al fuoco ormai spento vi era solo lui, inginocchiato su un tappeto a motivi geometrici bianchi e neri, col suo simbolo sacro poggiato innanzi e stecche di incenso dall’odore pungente che emanavo i loro fumi.

———————————

Davanti a lui solo la sua spada ricurva piantata in terra fino alla metà della lama, il suo libro poggiato sulle ginocchia ed un pennino appena intinto nel calamaio che tracciava rune arcane.

———————————

Solo un punto fisso veniva colto da suo sguardo. Un calappio. E l’esca al suo interno. Infine, dopo lunghi istanti, la zampa della  preda andò in fallo e lui tirò. Prima che potesse emettere qualunque rumore, il cerbiatto si trovo una lama ricurva in gola.
Subito dopo si sentì un fischio.

———————————

Al Cacciatore spettava il cuore, al Discepolo le interiora e al Fabbro il cervello. Il resto delle parti vennero divise in modo equo,senza spreco alcuno.

“So bene come la pensate, ma credo che mi recherò ugualmente a quel… Come si chiama… Convivio… Il nostro contratto è quasi terminato e dobbiamo cercare altri impieghi… Il pingue e lo studioso potrebbero rivelarsi più generosi del serpente”

“Io penso che sia meglio che vengano a noi, gli affari, più che cercarli… Ormai abbiamo una certa fama… E io dovrei continuare a studiare.. Tu che ne pensi?”

Il Discepolo stava in silenzio… Come era suo solito fare da quasi un anno a questa parte.

“Dite ciò che volete, ma credo che farò bene ad andare, dovessi farlo anche da solo… Quegli stolti  sono dei tali bonaccioni.. Mi assisteranno se avrò bisogno.. Stessa cosa se ci sarà il mascherato…”

“Ma sarai pur sempre da solo… Digli qualcosa anche tu!!”

“Fa attenzione.”

“NON HAI ALTRO DA DIRGLI?”

“Non C’È altro da dire. In virtù della libertà, che è il nostro bene più grande, non possiamo imporre il nostro volere su di lui.”

“… Hai ragione… Scusami.”

“Non preoccuparti, non sono in collera… Non temete, miei fratelli, non mi accadrà nulla e tornerò con un nuovo affare.”

“Va, allora e sta attento… Ricorda con quali mostri avrai a che fare.”

“Certo, quelli che camminano su due sole zampe….”

Detto questo, lo videro partire.

Share Button

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.